Campionato Nazionale Studentesco

UN'ESPERIENZA INDIMENTICABILE!
 
NazionaliStud.jpg
 
L'esperienza appena vissuta sui tavoli del Palasport di Montesilvano con 1724 giocatori e 356 squadre i nostri ragazzi la ricorderanno tutta la vita anche se alcuni hanno solo 9 anni.... Entravi in sala e non riuscivi a parlare, cercavi il tuo posto e tremavano le mani mentre salutavi il tuo avversario, nel silenzio rotto dal toccare gli orologi per fermare il proprio tempo e far partire quello dell'avversario, nel sentire il proprio cuore battere in testa, nel mal di pancia per una sconfitta e nella gioia di una vittoria....  le emozioni con le lacrime segnano il correre del tempo, 2 ore per concludere la partita, 7 partite in tutto, ogni tanto una sbirciatina al compagno per vedere come sta andando la sua partita, il capitano dietro che è lì ma non puoi parlargli, vorresti urlare la tua paura ma non c'è tempo, si comincia... si finisce. Poi ancora così per 4 giorni, per fortuna è finito!

I bambini escono da questa esperienza cambiati. E ogni anno è diverso, crescono e si confrontano in modo leale e tutta la tensione finisce allo scacco matto.... darsi la mano e i battiti tornano regolari...

Non è soltanto un gioco, non è soltanto un torneo, è il campionato nazionale. Giungono da ogni regione d'Italia, si parla prima di cominciare, si chiede da dove vieni, la classe, della partita di prima, nascono amicizie o antipatie. In questo marasma, i genitori fuori soffrono nell'attesa di vedere il proprio figlio uscire e dagli occhi capiscono come è andata...
E' andata bene ma non siamo stati fortunati, abbiamo avuto l'occasione per centrare degli obiettivi importanti ma poi è mancato un pizzico di serenità, troppo pesante il carico, troppo difficile controllare le emozioni che hanno giocato un ruolo fondamentale nella partita decisiva, tutta la responsabilità di una vittoria o di una sconfitta non più personale ma per tutta la squadra, per tutti quei genitori che aspettano fuori, per il capitano che stava osservando...
Ciò nonostante abbiamo avuto 4 squadre nei primi 10 posti di cui 3 nei primi 5.
Scuola Primaria cat. femminile: quarta con 2 bimbe di terza
Scuola Primaria cat. maschile: quinta
Scuola Secondaria di primo grado cat. Ragazzi (1ª media): decima
Scuola Secondaria di primo grado cat. Cadetti (2ª e 3ª media): quarta
Un premio di miglior scacchiera (Alice Crescini) e un secondo posto (Simone Montesion)
 
Veramente bravi!!!!!!