Iniziato il Grand Prix 2018/19

BUONA LA PRIMA!

GP01-1819.jpg

Con 48 giocatori, 27 nel Torneo Open e 21 nell’Under16, ha preso il via la sesta edizione del Grand Prix Semilampo Bresciano, che era stato anticipato dai vari articoli apparsi sui siti dei Circoli organizzatori, ma anche dal sito Bresciascacchi. Una buona presenza ha, dunque, inaugurato la prima delle dieci tappe, che da qui a giugno, accompagnerà gli scacchisti bresciani ad incontrarsi sulle scacchiere e nei luoghi che, dalle valli, passando per il lago di Garda, fino ad arrivare nella Bassa, costituiscono il territorio bresciano.

La macchina orgnizzativa, oramai oliata dagli anni, ha fatto trascorrere senza intoppi il torneo a destinazione. Merito di questa riuscita è anche dell’Arbitro Regionale Omar Bortolotti che, senza apparente fatica, ha gestito in maniera ottimale i due tornei, non facendo mancare la sua assistenza ai piccoli e ai grandi scacchisti. L’auditorium che ha ospitato questa prima tappa ha, inoltre, reso meno snervante per i genitori-accompagnatori l’attesa delle sette partite dei loro piccoli eroi. Ha, infatti, offerto comodo riposo e dialoghi a bassa voce in un ambiente confortevole. Non è stata assente l’immancabile merenda, rigenerativa per piccoli e grandi, affaticati dalle lunghe battaglie sulle sessantaquatro caselle. Una domenica, insomma, scacchisticamente ottima e, se escludiamo i risultati, potremmo coniare una definizione degli scacchi completamente nuova: gli scacchi sono un’incontro.

I risultati, nel bene e nel male, costituiscono però l’anima di un torneo. La vecchia guardia, infatti, in questo torneo ha resistito alla nuova generazione di scacchisti: emergenti, affamati di vittorie e sempre più preparati. Arriverà il giorno della loro rivincita e sarà anche la loro affermazione. Il torneo Open è stato vinto dall’esperto Candidato Maestro Francesco Agnelli con 6 punti su 7, alle sue spalle si piazzano con 5,5 punti su 7 Denis Gosio, secondo per spareggio tecnico, e Cesare Cristiani terzo. Ottima la prova del presidente Aristide Zorzi, insegue sempre i primi ma lascia qualche mezzo punto di troppo per strada. Da sottolineare la prova dei fratelli Bortolotti con 4,5 punti su 7 iniziano alla grande questa edizione e si candidano ad essere avversari temibili con cui fare i conti per andare a premio. Nella fascia più bassa si afferma, con 3,5 punti su 7, Andrea Gotti. Nell’Under16, orfano dei vincitori della passata stagione, passati a confrontarsi nell’Open, vince con 6 punti su 7 Sergio Gorlani, seguito da Gabriele Mangili e Davide Bracchi.

Vi aspettiamo al prossimo appuntamento che sarà domenica 28 ottobre nella splendida valle del Caffaro, presso l’oratorio di Bagolino.